Scuola d'impresa della Confesercenti, scuola d'impresa
Nuovo Cescot Emilia-Romagna: corsi e formazione lavoro

Ricerca corso

Usa i filtri per trovare il corso che fa per te

Vuoi rimanere aggiornato

Iscriviti alla newsletter del Cescot Emilia-Romagna e scopri tutte le novità e anteprime per te.

Torna indietro

Accompagnatore turistico

Sono aperte le iscrizioni al corso per Accompagnatore turistico in partenza a Bologna

Chi è l’Accompagnatore Turistico?
L’ACCOMPAGNATORE TURISTICO si occupa di accogliere e accompagnare persone singole o gruppi di turisti nei viaggi sul territorio nazionale e all’estero su programmi turistici precedentemente predisposti dagli organizzatori.

Accompagnatore turistico

Chi è l’Accompagnatore Turistico?
L’ACCOMPAGNATORE TURISTICO si occupa di accogliere e accompagnare persone singole o gruppi di turisti nei viaggi sul territorio nazionale e all’estero su programmi turistici precedentemente predisposti dagli organizzatori.
Generalmente è un lavoratore autonomo che lavora su incarico di tour operator, agenzie di viaggio ed enti di promozione turistica. Lavorare come accompagnatore significa scegliere di viaggiare costantemente, adattandosi ad un ritmo lavorativo senza orari. Gli incarichi di lavoro possono essere abbastanza variabili: da pochi giorni a svariate settimane.
L’accompagnatore turistico cura l’attuazione del programma turistico prestabilito, fornisce le informazioni generali sulle località visitate (tuttavia non sostituendosi alla guida turistica) e presta assistenza per risolvere quei piccoli o grandi inconvenienti che si possono verificare durante un viaggio. A lui tocca gestire gli adempimenti burocratici ed amministrativi del gruppo che accompagna, provvedere alla sistemazione dei partecipanti negli alberghi, far rispettare gli orari degli appuntamenti programmati, favorire una buona armonia nel gruppo e gestire richieste e reclami dei clienti.
E’ dunque il responsabile del buon andamento del viaggio ed è il punto di riferimento dei viaggiatori per tutta la durata dello stesso.

Competenze dell’Accompagnatore Turistico
E’ ovviamente indispensabile avere un’ottima conoscenza di almeno una lingua straniera, una buona cultura generale, una spiccata capacità organizzativa e una forte passione per i viaggi. Dovrà essere una persona precisa, puntuale ed ordinata perché fra i suoi compiti rientra anche quello di gestire soldi, biglietti e documenti di tutto il gruppo. Altra dote indispensabile è la diplomazia: l’accompagnatore avrà il compito di mediare sempre e con tutti (con i clienti, con i committenti, con le autorità locali, con le guide turistiche, con il personale di servizio con cui si entra in contatto, ecc.). A causa della continua interrelazione sia con i turisti che con tutte le altre figure con cui si dovrà interfacciare nel corso del viaggio, è importante che l’accompagnatore abbia un approccio positivo verso il prossimo.
Dovrà possedere competenze storico-artistiche o geografiche di base relative ai paesi da visitare, ma dovrà anche conoscere le principali norme in vigore riguardanti il turismo, le formalità doganali e la valuta. Dovrà essere in grado di consultare agilmente libri o guide inerenti il viaggio e saper decifrare ogni tipo di mappa o cartina. L’accompagnatore dovrà inoltre garantire sempre la sua presenza nei momenti più delicati e problematici del viaggio, facendo in modo che venga risolto qualsiasi tipo di inconveniente. Per esempio dovrà aiutare e saper indirizzare i membri del suo gruppo in caso di malattia, incidente, smarrimento o furto di documenti, tramite opportuni contatti con ambasciate, consolati ed uffici di polizia.

Percorsi formativi per diventare Accompagnatore Turistico: Patentino ed Esame di Abilitazione
L’accompagnatore turistico è un professionista abilitato la cui attività, non priva di grandi responsabilità, si esplica nei limiti spazio-temporali di un determinato viaggio e richiede competenze, professionalità ed una ottima conoscenza delle lingue straniere.
L’esercizio della professione è sottoposto ad un esame di abilitazione per ottenere il cosiddetto “patentino”.  Per la preparazione dell’esame è possibile seguire un apposito corso di formazione. Una volta superato l’esame di idoneità si diventa accompagnatore turistico e ci si dove iscrivere ad un apposito albo regionale. Gli abilitati sono in possesso di un tesserino personale di riconoscimento rilasciato dal servizio turismo della regione di riferimento.

Quali norme regolano la professione?
L'abilitazione alla professione è disciplinata da: D.L. n. 112/98 e L. 135/01 - "Riforma della legislazione nazionale del turismo" - che demanda alle regioni l'autorizzazione all'esercizio delle professioni turistiche.
A livello nazionale la situazione varia da regione a regione: alcune hanno provveduto ad una regolamentazione della materia mentre altre non lo hanno ancora fatto.

Come accedere al corso
Tutte le informazioni sui contenuti del corso e sulla modalità di iscrizione qui: https://goo.gl/5dJB3x

News correlate